Quali caratteristiche differenziano un buon leader?

Quali caratteristiche differenziano un buon leader?

Qualsiasi capo che si rispetti dovrebbe essere in grado di guidare il proprio team in modo efficace e di aumentare così la produttività di ogni dipendente, le prestazioni e i benefici per l'azienda. Per essere un buon leader non è sufficiente essere un buon capo: contrariamente a quest' ultimo, il leader non trae la sua superiorità gerarchica, ma se la guadagna con il suo carisma, l'entusiasmo e la determinazione.

In CEDEC sappiamo che la leadership non è un'abilità innata, presente in ognuno di noi, ma sappiamo anche che i migliori capi somo in realtà anche dei leader.

 

E' ambizioso

 

Un leader non è mai soddisfatto di una situazione particolare, ma è sempre alla ricerca di modi per migliorare e continuare a crescere , sia in termini di sviluppo personale e professionale, sia in termini di evoluzione dell'azienda stessa. Per questo, è essenziale che il leader abbia una strategia per il futuro (per essere in grado di fissare obiettivi veramente rilevanti e sapere dove l'azienda vuole prendere), ed è anche importante che sia preseverante (in modo da non arrendersi alla prima difficoltà).

 

Ricerca costantemente l'innovazione

 

Un capo può permettersi di ripetere più volte la stessa formula di successo, fino a quando non si esaurisce, ma un leader no: non teme i cambiamenti, perché sa che l'innovazione è la leva per qualsiasi miglioramento competitivo importante. Il leader è una persona creativa: non dà mai nulla per scontato e che sono alla ricerca di soluzioni alternative in grado di ottimizzare ogni processo aziendale.

 

Risulta pervasivo

 

Il carisma è difficile da definire. Il carisma è difficile da definire. Si può semplicemente dire che si tratta di una qualità innata per alcuni individui, i quali riescono a motivare e a suscitare ammirazione negli altri. E mentre è difficile sapere come si sviluppa, è chiaro che la capacità di comunicare gioca un ruolo chiave. Un leader convince senza la necessità di alzare la voce o ricorrere ad ordini diretti, mentre al contrario sa esprimersi per "vendere" la sua visione e perché i suoi piani vengano seguiti.

 

Sa motivare agli altri

 

Spesso ci si dimentica che la capacità di ascoltare è un'altra caratteristica fondamentale della leadership. Un team è composto da molti individui, che devono lavorare insieme per raggiungere il risultato desiderato: questo è un qualcosa che un buon leader non perde mai di vista. Il leader conosce il talento di ciascuno dei suoi dipendenti, è in grado di entrare in empatia con loro ed è anche consapevole delle leve per motivarli, per coinvolgerli negli obiettivi dell'impresa e per creare coesione nel gruppo.

 

In In CEDEC, Impresa di Consulenza in Management Strategico, riteniamo che un leader sia una persona rispettata dai suoi sottoposti ; i quali lo seguono per una questione di fiducia e non semplicemente di obblighi. Questo è particolarmente rilevante in un contesto di business soggetto a costanti cambiamenti: un buon capo deve essere in grado di adattare le proprie strategie alle circostanze in modo agile e coinvolgendo tutto il personale. Questo elemento si tradurrà in una crescita stabile per l'impresa e per il raggiungimento dell'Eccellenza Imprenditoriale.

 

Design by IDWeaver