Come si realizza un Piano Strategico Aziendale?

Come si realizza un Piano Strategico Aziendale?

Il Piano Strategico Aziendale è uno strumento molto utile, che consente a ogni impresa di raggiungere i propri obiettivi di business in maniera rapida ed efficace. Quando si tratta di gestire un'azienda, è meglio non lasciarsi trasportare dall'inerzia o prendere decisioni con l’intuito, ma è invece consigliabile avere un piano che definisca le linee generali di azione e anche le misure concrete per una crescita significativa a lungo termine.

 

In CEDEC, riteniamo essenziale che le imprese creino un documento che esprima chiaramente i loro obiettivi e le azioni che devono intraprendere per raggiungerli.

 

Come abbiamo già detto, si tratta di un documento che permette di analizzare la situazione attuale dell'impresa, su cui impostare una riflessione sulla direzione da imprimerle e sulle azioni che contribuiranno a raggiungere gli obiettivi. La precisione è molto importante: dobbiamo tradurre in cifre i nostri progetti per l’impresa, con il dettaglio dei compiti da realizzare e con l’indicazione dei termini temporali per lo svolgimento. Solo così sarà possibile essere davvero efficaci. E’ certamente possibile che i piani strategici di diverse imprese abbiano elementi comuni, tuttavia non bisogna dimenticare che ogni piano deve essere perfettamente adeguato alla situazione dell’impresa, deve evitarne gli aspetti generali e deve concentrarsi sulla realtà dell’organizzazione.

 

Pertanto, per creare unPiano Strategico Aziendale, è essenziale prendere in considerazione tre elementi: il punto di partenza dell'impresa, la direzione da imboccare e il cronoprogramma delle azioni da intraprendere.

 

1. Missione e valori dell'impresa.

 

Conoscere il punto di partenza è fondamentale per iniziare una qualsiasi pianificazione. È opportuno esaminare la posizione strategica dell'azienda: verificare il posizionamento strategico dell’impresa, identificare lo scopo per cui è stata fondata (considerare se è ancora attuale), comprendere i principi guida della sua quotidianità ed elaborare un'analisi SWOT (Strengths, Weaknesses, Opportunities, Threats) con l’esame dei punti di forza, delle debolezze, minacce e opportunità.

 

2. Visione del futuro.

 

Quale futuro desiderate per la vostra impresa? Una risposta onesta a questa domanda vi permetterà di realizzare un piano strategico ambizioso, realistico e adeguato agli obiettivi dell'azienda. Bisogna considerare quale sia attualmente il vantaggio competitivo dell’impresa, determinarne la durata e scoprire se ci sono altri settori in cui si possa superare la concorrenza. Si consiglia inoltre di esaminare altri aspetti esterni, come la situazione concorrenziale o le nuove opportunità del mercato.

 

3. Tabella di marcia.

 

Per realizzare un Piano Strategico Aziendale, è indispensabile sapere da dove si parte dove si vuole arrivare, ma questo non è sufficiente. Bisogna anche mettere a punto misure concrete che permettano di tracciare il percorso più veloce e meno costoso. Quindi il piano dovrà comprendere anche: azioni specifiche per raggiungere obiettivi strategici, iniziative a breve termine per realizzare gli obiettivi prioritari, indicazioni di performance da monitorare- per determinare se si sta seguendo la strada giusta- e risorse per l'esecuzione del piano.

 

Infine, va ricordato che, una volta fatto, il Piano Strategico Aziendale non è immutabile.Si tratta di un documento vivo, che l'azienda deve riesaminare periodicamente, per analizzarne l'efficacia e per apportare possibili miglioramenti durante la sua esecuzione.

 

In CEDEC, Impresa di Organizzazione strategica, sappiamo che la redazione di un Piano Strategico Aziendale richiede un notevole investimento di tempo, ma anche che si tratta di uno sforzo utile. Infatti consente alle imprese di definire e di seguire un percorso sicuro, che possa migliorare il controllo di gestione e aumentare il coinvolgimento dei dipendenti, due fattori essenziali per raggiungere la crescita e l'Eccellenza Imprenditoriale.

 

Design by IDWeaver