Affiancamento Generazionale

Con “Passaggio Generazionale” si intende al tempo stesso sia la fase congiunturale in cui la generazione al potere in azienda passa il testimone alla generazione successiva, sia, tout court, il risultato di questo trasferimento dei poteri. Soggetti diversi – tipicamente le due generazioni in causa – tendono a spostare le proprie aspettative sull’uno o sull’altro significato. In ogni caso, così impostato, il problema appare essere in termini molto duri: uno che arriva, uno che parte!  E con esso si motivano gran parte delle difficoltà. 
Si potrebbe però convenire sul fatto che quello che è conosciuto come “passaggio generazionale” è  un processo che avviene in un contesto organizzativo, per la famiglia e per la sua impresa, in cui le generazioni idealmente convivono in un rapporto proficuo di scambio: esperienza contro nuove energie. E senza limiti di tempo, ovvero duraturo, fin quando il rapporto si conferma proficuo, auspicabilmente per tutti il più a lungo possibile. Definiremo tale processo “affiancamento generazionale”. 
Il passaggio generazionale  può essere visto anche come un periodo di “transizione generazionale” dove, come ormai capita con sempre maggiore frequenza, si ritrovano tre generazioni sotto lo stesso tetto dell’impresa.
A che cosa serve.
Serve ad assicurare la governance di lungo termine della famiglia-proprietaria e dell’impresa. Serve a realizzare le condizioni in cui un nuovo gruppo di membri della stessa famiglia subentri con successo al precedente, nell’attività di esprimere/fare imprenditoria.  In altri termini, serve a rinnovare l’imprenditoria famigliare. 
Consigli per l’imprenditore.
Considerata l’importanza del processo di passaggio generazionale suggeriamo di considerare l’opportunità di mettere in atto per tempo, anche diversi anni prima, quel contesto organizzativo che è assimilabile ad un “protocollo dell’impresa famigliare”, che, predisponendo e stabilendo tutti gli aspetti della questione, ne permetterà il pieno successo, con l’accordo e l’adesione di tutte le parti interessate.
Sottovalutare la delicatezza di questo processo e rinviarne la sua pianificazione all’ultimo momento, porta a creare dei “nodi gordiani” di difficile soluzione, che renderanno il passaggio un evento traumatico per tutti gli attori coinvolti, e per la stessa impresa.
Se il fine è quello di assicurare al tempo stesso la continuità dell’azienda e la sistemazione delle nuove generazioni, il “protocollo dell’impresa famigliare “è il mezzo adeguato a consentire il raggiungimento di tutti questi importanti obiettivi.

Design by IDWeaver